Urban Attitude Blog

Il blog ufficiale di Urban Attitude Italia

Anni Cinquanta: che mania!

Tra i più bei look del passato, lo stile anni Cinquanta, con i suoi vestiti semplici ma sofisticati, ciclicamente ricompare nelle vetrine dei negozi e sfoggiato da attrici e personaggi di spicco.

La carta vincente di questo periodo è quella di offrire un’immagine elegante e garbata, quasi conservatrice, sia dell’uomo, che della donna, senza eccessi né esagerazioni.

In Italia, come nel resto d’ Europa e Stati Uniti, la ripresa economica che segue la Seconda Guerra Mondiale ha dato vita ad una nuova attenzione per la figura della donna e del suo modo di vestirsi: cominciano infatti i primi timidi tentativi di emancipazione femminile, seppur all’interno di un contesto formale.

Vestiti Anni 50

La donna continua a scegliere prevalentemente abiti dal taglio sartoriale, soffici e romantici, completati da accessori che aggiungono un tocco di classe anche nella vita di tutti i giorni, come scarpe con il tacco e guanti.

La gonna, a ruota o a tubino, arriva sotto al ginocchio o alla caviglia, ma non è raro che si accorci di qualche centimetro. Gli abiti si allacciano con bratelle da legare dietro il collo o sulle spalle, le decorazioni diventano floreali o a pois, anche se il colore pastello la fa ancora da padrone. Le giacche sono corti bolerini cui si abbinano sciarpe e stole, anche di pelliccia vera per le occasioni particolari; le camicie sono coprenti e hanno ampi colletti, le sottovesti sono d’obbligo, ma le cinture cingono la vita mettendo in evidenza le forme.

I pantaloni vengono indossati raramente, ma accanto ai classici fino al polpaccio, fanno la loro comparsa i jeans, scelti per occasioni poco formali, abbinati a maglie e camicette.

Stile Anni 50

La moda mare prevede che i costumi, anche i due pezzi, non lascino mai vedere l’ombelico.

I cappotti stretti in vita da una cintura tornano ancora periodicamente di moda per l’aspetto sobrio ed elegante che conferiscono alla figura femminile, così come quelli a ¾ molto ampi e morbidi, caldi e coprenti, tutti abbinati al cappello.

Vestiti Uomo in Stile Anni 50

Anche la moda maschile è sobria e lontana dal proporre abiti ed abbinamenti aggressivi e originali.

Gli uomini vestono blu, marrone o grigio, con cardigan e maglioni di lana, camicie a righe o polo abbinate a giacche sportive. I materiali sono il cotone e la lana.

L’uomo elegante si rifà ai grandi attori di Hollywood, indossa completi di flanella grigia e non si separa mai dal proprio cappello.

L’industrializzazione ha permesso una produzione di qualità a prezzi contenuti, ed una fascia più ampia di persone si può permettere vestiti sempre diversi, iniziando un percorso che modificherà lo scenario internazionale nel campo della moda, con la nascita dei primi grandi stilisti che disegnano per le star del cinema, vere icone di stile degli anni Cinquanta e modello per chi insegue un’ideale di eleganza e benessere.

E’ in questo decennio che vengono alla ribalta i grandi stilisti che scriveranno la storia della moda: uno su tutti Dior, che con il suo New Look interpreta perfettamente il desiderio di rinnovato benessere, rappresentato da lusso e ricerca estetica nell’abbigliamento.

About these ads

Written by urbanattitudeblog

7 aprile 2011 at 10:09

Pubblicato su Anni 50

Tagged with , , , ,

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 142 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: